(Claudia Cencini) A poche ore dalla fine di questo 2017 non possiamo esimerci dal fare un bilancio a cuore aperto, alle soglie di un nuovo anno che porterà molte novità per Spoleto’s. Una cosa è certa: ci saremo anche nel 2018, sebbene non fosse scontato perché ci sono stati momenti in cui abbiamo, anzi ho pensato di mollare questa avventura che dura da quasi due anni, da quell’8 marzo 2016 in cui nacque l’associazione Carta Bianca col preciso intento di riportare l’informazione su carta a Spoleto. Su 100 giornali che nascono, si contano sulle dita di una mano quelli che superano l’anno di vita. Dire che è stata dura reggere il timone in momenti di tempesta è un eufemismo, tenere a galla Spoleto’s è costato sacrificio compensato da passione nel fare ciò che piace e gratifica, ma sfornare ogni mese quelle 12 paginette costa, e non solo in termini di idee. In questi mesi Spoleto’s si è ritagliato un suo spazio nella piazza mediatica cittadina, ha perso per strada ‘firme’ ma ne ha guadagnate altre di migliori, ha cercato di dire il non detto, di proporre argomenti fuori dal coro, se ci siamo riusciti nel nostro piccolo sarete voi a giudicarlo. Quello che posso dire, in tutta sincerità, è che se tornassi indietro lo rifarei per la ricchezza (solo virtuale, purtroppo…ahahahaa…) che questa esperienza mi ha dato, per la vitalità ritrovata dopo un’anestesia del cervello provocata da un lavoro che non mi piaceva, a tempo indeterminato, sì, ma che mi oscurava la mente, meglio un salto nel buio? Non lo so, ma ripeto, lo rifarei, perché Spoleto’s mi ha dato la possibilità di ritrovare la Claudia che si era persa e di fare ciò che  più mi appassiona e mi accende. Questa strada l’ho iniziata da sola ma nel cammino ho incrociato anime affini che mi hanno affiancato e sono rimaste, superando le tormente. Grazie Manuele, grazie Lorenzo, grazie Giulia, chi più chi meno sempre in prima linea o, per meglio dire, in trincea e a titolo (è bene dirlo!) di puro volontariato. In un meccanismo mediatico sempre più fake e tritacervelli che abbuia le coscienze abbiamo cercato il plusvalore che le scuote, siamo andati a scovare storie di coraggio, di quelle che fanno bene e male insieme, cercando di interagire con chi sta dall’altra parte della pagina. Se abbiamo seminato è ora di raccogliere. Con l’anno nuovo si volta pagina, Spoleto’s andrà in edicola e dal prossimo 12 gennaio chi vorrà leggerlo lo troverà lì, nel luogo deputato di giornali e riviste, al prezzo simbolico di un euro. E’ un modo sottinteso di chiedervi se vi è piaciuto il nostro modo di informare, un test per misurare il tasso di gradimento che siamo riusciti, di mese in mese, a coltivare fra la gente. Se Spoleto’s è entrato nelle vostre case, se in quasi due anni si è meritato la dignità di giornale ce lo direte voi, a gennaio. Intanto, Buon Anno… di cuore!

Related Posts

E’ uscito “SPOLETO’S” di febbraio
SPOLETO’S di gennaio è in omaggio nelle edicole, al bar e in Conad
Iniziamo l’anno…in bellezza da Beauty Comfort!

Lascia un commento