C’era una volta il “Tordelli”

Riportiamo il testo tratto dalla rubrica “Fiorelli all’occhiello” a cura di Sandro Fiorelli pubblicato sull’ultimo numero di Spoleto’s in edicola, che ci riporta a un’altra epoca in cui Spoleto era maestra di eleganza e magnificenza:

C’era una volta il “Tordelli’, l’hotel stile Liberty che dagli anni Venti agli anni Cinquanta ha ‘infiocchettato’ Corso Mazzini. In queste due foto di repertorio si intuisce la magnificenza di questo leggendario albergo-ristorante richiamato oggi dal nome di una gelateria.  La genesi e la fine di questo piccolo “Hilton” dell’epoca sono ben descritti in un vecchio articolo di Filippo Bandini che parla di Fausto Tordelli, nostro concittadino, ricco di volontà e di esperienze alberghiere (aveva un ottimo albergo al largo Chigi a Roma) che volle dotare Spoleto di questo ‘gioiello’: “…le camere funzionalmente attrezzate, i nuovi bagni, il termosifone che realmente riscaldava e persino l’ascensore (il primo ascensore di Spoleto).

Fu inaugurato il 2 giugno 1920 e chiuse nel 1954. “Fu un primo melanconico addio a qualcosa che aveva certo rappresentato un elemento importante della vita cittadina, dei rapporti sociali e del costume di un tempo”.

 

Related Posts

Spoleto, grande successo per la Prima de La Traviata
Alla seduta del consiglio comunale di lunedì 24 settembre sarà ricordata la figura dell’ex sindaco Alessandro Laureti
L’Altro Forno ha riaperto i battenti in via Cerquiglia e ‘sforna’ delizie bio a Km0

Lascia un commento