Cosa chiedono i bambini a Babbo Natale? Fra i maschi vince la Play Station, per le femmine ‘resiste’ la Barbie

C’erano una volta (e per fortuna ci sono ancora) i giocattoli di legno, i cavalli a dondolo, i soldatini di latta che ci rimandano a un immaginario infantile che commuove e ci fa tornare piccoli. Ma cosa chiedono oggi i bambini a Babbo Natale? Da un mini-sondaggio fra le famiglie spoletine, attente agli input dei propri figli, la scelta si concentra sui videogiochi che fa volare la quarta versione della Play Station, confezionata ad arte con alta tecnologia al punto da far sembrare ‘cinematografici’ i giochi di ultima generazione. Costa un botto, sopra i 400 euro, cari anche i giochi che oscillano fra 30 e 50 euro se originali, ma i bambini vanno in brodo di giuggiole solo a sentirla nominare. Reggono, poi, i giochi da tavola, dalla tombola all’oca per restare in tema natalizio, fino all’intramontabile Monopoly il cui primato è conteso dai nuovi arrivi, come il Faraon e la Cuccaracha. Sul versante femminile, le bambole non tramontano mai, ce lo conferma l’evergreen Barbie proposta nell’irresistibile veste di driver a bordo di una fiammante 500 con dettagli iperrealistici, portiere apribili e ruote in movimento.I desideri dei nostri figli sono ordini, quindi bando alle ciance e mano al portafogli, a Natale si può.

Related Posts

Idee originali sotto l’albero, dai calzini termici al Cd delle 100 migliori canzoni di Natale
Giochi fuori uso ai giardini di viale Matteotti
“Babbi in centro”: la Cooperativa Il Cerchio e Confcommercio insieme per sostenere gli acquisti

Lascia un commento