Fatto esplodere bancomat a San Nicolò, locali a piano terra ‘bombardati’, danni anche a vetrata Emi. FOTOGALLERY

In casi come questo, più delle parole dicono le foto. E’ la scena di un bombardamento quella che si presenta, di primo acchito, al centro commerciale della Emi, a San Nicolò. Stanotte, un boato intorno alle 4 ha svegliato i residenti della zona, l’esplosione è stata messa in atto da ignoti per trafugare la cassaforte del bancomat di Banca Intesa, ex Casse dell’Umbria, di fronte al supermercato Emi.

“Tanto spavento – ci dice un condomino della palazzina – l’esplosione ha mandato in tilt anche la luce e le linee telefoniche e tutto, pare, per poche migliaia di euro”. Non è ancora dato sapere l’entità del bottino contenuto nella cassaforte trafugata dai malviventi, ma dalle prime indiscrezioni si tratterebbe di un importo esiguo a fronte di un danno enorme causato dalla detonazione e le conseguenti lesioni agli immobili. Praticamente sventrato oltre alla parete del locale del bancomat il vicino ufficio Enel, ridotto a un serbatoio di macerie, anche una vetrata della Emi – come si vede dalla foto – è stata incrinata.

L’area è stata transennata e sul posto si sono recati inquirenti e rappresentanti istituzionali, qualora fossero presenti telecamere accese potrebbero essere di ausilio all’individuazione dei malviventi.

Related Posts

Spuntano funghi in città
Spoleto nel Masterplan per la ricostruzione, Spoleto Popolare-Alleanza Civica: “Benefici parziali”
Spoleto nel masterplan della ricostruzione, soddisfatto il Pd per i risultati dell’interlocuzione in Regione

Lascia un commento