La scuola “naif” a Spoleto: Marino Ceccarelli

Nel panorama dell’arte spoletina si è sempre ritagliato un ruolo di nicchia il genere naif. Maestro di questa corrente pittorica è stato senza ombra di dubbio Marino Ceccarelli, che con i suoi paesaggi e la sua arte genuina e senza filtri ha lasciato un’eredità artistica riconosciuta ben oltre i confini della sua terra, forse più fuori che in casa. In questa foto di tanti anni fa Marino nella sua bottega, alle prese con la sua tavolozza.

Related Posts

Si è spento Virgilio Massani, con lui se ne va una Spoleto in bianco e nero che aveva saputo fermare nei suoi scatti. FOTOGALLERY
“Spoleto d’inverno” porta in città grandi nomi del cinema e della letteratura
Spoleto riscopre la sua anima longobarda

Lascia un commento