La scuola “naif” a Spoleto: Marino Ceccarelli

Nel panorama dell’arte spoletina si è sempre ritagliato un ruolo di nicchia il genere naif. Maestro di questa corrente pittorica è stato senza ombra di dubbio Marino Ceccarelli, che con i suoi paesaggi e la sua arte genuina e senza filtri ha lasciato un’eredità artistica riconosciuta ben oltre i confini della sua terra, forse più fuori che in casa. In questa foto di tanti anni fa Marino nella sua bottega, alle prese con la sua tavolozza.

Related Posts

Sisma, Spoleto fuori dal convegno di Bastia. Ugolini (FI Spoleto): “Inaccettabile, la Regione si scusi”
Una storia d’amore e di successo: il sogno americano di Giampaolo Santoni, uno spoletino a Beverly Hills
Spuntano funghi in città

Lascia un commento