MARAN, Mario Adinolfi (PdF) si mobilita in difesa dei 350 dipendenti a rischio

In difesa dei 350 lavoratori della Maran di Spoleto scende in campo, nel primo giorno di campagna elettorale, lo scrittore e giornalista Mario Adinolfi, fondatore e candidato del movimento politico Il Popolo della Famiglia. Adinolfi, personaggio a dir poco ‘ingombrante’ a doppio senso sia per la stazza che per le provocazioni a cui è avvezzo nel sollevare polveroni mediatici, ha espresso la solidarietà umana e politica a nome del suo ‘Popolo’ alle famiglie spoletine che in questo momento rischiano di perdere il lavoro, soprattutto alla luce del concordato preventivo fresco di stipula voluto dall’azienda che suona come uno ‘spauracchio’ per gli investitori. Dal suo profilo Facebook Adinolfi rivendica la vicinanza del movimento ai dipendenti Maran e scrive: “Marco PennettiMarco BuonoSaimir Zmali e tanti altri del Pdf sono in campo per una mobilitazione a sostegno delle 350 famiglie dei lavoratori della Maran di Spoleto, in sciopero per la difesa dei loro diritti. Solidarietà al Pdf Umbria da tutta la famiglia pidieffina nazionale. O ovviamente solidarietà doppia a chi vede messo a rischio il posto di lavoro. Siamo con chi lotta e con le loro famiglie. Davvero”. Parola di ‘big’ Mario.

Related Posts

Si è spento Virgilio Massani, con lui se ne va una Spoleto in bianco e nero che aveva saputo fermare nei suoi scatti. FOTOGALLERY
“Spoleto d’inverno” porta in città grandi nomi del cinema e della letteratura
Spoleto riscopre la sua anima longobarda

Lascia un commento