Pampepato: molto più di un dolce, sfida di chef all’Osteria del Trap

(Gina Vannucci) Coldiretti Donna Impresa, la Camera di Commercio di Terni, le Terre di S. Valentino, il gruppo produttori pampepato, il Ciav continuano a parlare di pampepato; dopo i due convegni svoltosi presso la sala Camerale con i temi antropologico, nutrizionale, e marketing hanno portato presso l’osteria del Trap a Ferentillo i pampepati fatti nelle famiglie e lanciata la sfida dell’innovazione.

Tanti  i dolci e partecipata la competizione amatoriale.

Patrizia Sanna, chef del ristorante Il Tralcio e l’Uva ha presentato due interessanti proposte al pampepato, una bevanda ed un gelato, una veste estiva per tutte le età, aggiudicandosi  il 1° e 2° posto.

Al 3° posto si è piazzato l’architetto Roberto Astolfi, cuoco amatoriale che s’è cimentato in un budino al pampepato gradevole all’occhio ed al palato.

La cena ha avuto il sostegno di aziende del territorio, Tartufi Urbani, Cantina Annesanti, Birra Magester,.le marmellate dell’az agricola I Terzieri, l’olio extravergine biologico Casa Antica alias agriturismo Casa Mattei, l’olio alla melangola dell’az agricola La Drupa, le lumache delle Marmore. E l’Amaro Vallenera.

La disponibilità dei proprietari dell’ Osteria del Trap è stata fondamentale per lo svolgimento e riuscita della manifestazione

Prossimo appuntamento il 26 alle h 17 per uno spettacolo teatrale di beneficienza a favore dell’Aucc di terni presso la chiesa di S.Maria a Ferentillo.

Related Posts

Napoleone va in scena all’abbazia di San Pietro in Valle
Il Melangolo di Ferentillo a convegno
Il Natale di Francesco a Ferentillo con Stefano De Majo

Lascia un commento