Preci, domani gran finale di “Balla La Terra”. Lotteria con in palio prosciutti di Norcia e ingresso alle terme

Mostre mercato di strumenti artigianali e dell’editoria musicale, passeggiate, stornelli improvvisati, lezioni di organetto e saltarello, degustazione di prodotti tipici e molto altro.

Domani a Preci va in scena il gran finale di “Balla la terra”, il festival dedicato alla musica e la cultura delle tradizioni, organizzato dal Comune di Preci e l’associazione Sonidumbra in collaborazione con l’Ecomuseo della dorsale appenninica umbra, la Regione Umbria, l’Unione Europea, la Giunta regionale, il Cedrav e il Gal Valle Umbra e Sibillini, il gruppo di azione locale che ha l’obiettivo di concorrere alla promozione dello sviluppo rurale sulla base degli orientamenti espressi dalla Commissione delle Comunità Europee.

Dopo il successo dei giorni scorsi – che hanno visto la partecipazione, tra gli altri, di mostri sacri della musica folk come Massimo Liberatori con la Compagnia dei musici, i Musicanti del piccolo borgo, Giuliano Gabriele e i Mortimer McGrave – la giornata di oggi è interamente consacrata alla trasmissione delle antiche tradizioni locali dell’Umbria attraverso seminari, officine e danze. Tutti potranno diventare protagonisti del folklore lasciandosi coinvolgere nelle officine, gli stage e le tante attivita’ proposte.

Si comincia alle 9.30 con una passeggiata guidata nei percorsi naturalistici del territorio. Alle 13 suonatori tradizionali animeranno il pranzo nei ristoranti convenzionati, dove si possono degustare prodotti tipici della tradizione del territorio; alle 14.30 omaggio alla musica celtica con il Trancelitc Trio che arriva direttamente dal Montelago celtic festival con cornamuse e arpe celtiche.

Alle 15.30 aprono le officine dello stornello e del saltarello per imparare a danzare e a cantare le ballate della tradizione, lo stage di organetto e le Serenate su commissione: chiunque potrà dedicare alla sua bella una serenata eseguita da cantori del territorio, con tanto di apposito balcone.

Intanto va in scena “Canta il maggio”, rassegna di gruppi spontanei del maggio da tutto il centro Italia e da formazioni tradizionali di altri territori.

Gran finale alle 18.30 con il “Ballo della ciambella”, la danza rituale caratteristica del territorio: i pasquarellari di Preci coinvolgeranno cantori, musicisti, danzatori e tutti i presenti e offriranno ciambellone e vino.

La chiusura della serata sarà affidata all’estrazione dei premi per i partecipanti alle varie attivita’(tutte gratuite) offerte dalla kermesse: in palio due prosciutti igp di Norcia e un ingresso omaggio alle Terme Bagni di Triponzo.

Related Posts

Preci, a ‘Balla la Terra’ la musica folk di Giuliano Gabriele Trio e Mortimer McGrave
Dal 25 al 30 maggio a Preci “BALLA LA TERRA”
Un regalo di Natale per le pecore di Costantino

Lascia un commento