SOS Rosarno, torna l’appuntamento con le arance solidali alla Coop Il Cerchio e alla Fattoria Sociale di Protte

Qualità, biologico e solidarietà. È questo il mix di caratteristiche scelto da SOS Rosarno, che per il quarto anno consecutivo arriva anche nella nostra Regione. Arance e limoni, ma anche clementine e marmellata, provenienti dalle terre del sud Italia, rigorosamente con certificato biologico saranno disponibili a Spoleto, presso la Fattoria Sociale di Protte.

La riscoperta delle attività agricole e contadine, unite con la lotta all’illegalità ed allo sfruttamento sono le basi per ripartire da una nuova civiltà contadina nella terra calabrese di Gioia Tauro, devastata dall’impoverimento e dalla disoccupazione, dove contadini “cocciuti” e migranti speranzosi coltivano insieme per un futuro tutto nuovo. Il progetto SOS Rosarno coinvolge infatti piccoli produttori, singoli o associati in cooperative che, assumendo regolarmente la manodopera impiegata nella raccolta, vogliono contrapporsi al trend di disoccupazione ed illegalità che affligge queste terre da diversi anni.

Dalla Calabria a Spoleto, dal produttore al consumatore. Clementine, arance da tavola, arance da spremuta, limoni, marmellata di arance e Olio Villa Fabri potranno essere prenotate e successivamente ritirate, presso la Cooperativa Il Cerchio o la Cooperativa Fattoria Sociale al numero 0743.221300 o gli indirizzi mail cooperativa@ilcerchio.net o fattoriasociale@ilcerchio.net. Potranno essere effettuati gli ordini entro il giorno 7 Dicembre.

Il ritiro culminerà con una giornata di festa, che avverrà il 16 Dicembre presso la Fattoria Sociale di Protte, dove verranno distribuiti i prodotti ordinati, saranno organizzate delle degustazioni di prodotti a chilometri 0 e sarà possibile visitare i locali della struttura, potendo toccare con mano una realtà agricola del territorio.

L’iniziativa coinvolge, oltre la Cooperativa Agricola e Sociale Fattoria Sociale, anche le Cooperative Ariel di Foligno, La Rondine di Città di Castello e l’Oasi di Orvieto, oltre la Casa dei Popoli, il Bar Sport ed Emergency di Foligno, l’Associazione Peter Pan e l’Associazione Biogas di Spoleto.

Il ricavato andrà a finanziare le attività di realtà che promuovono i diritti dei lavoratori delle campagne, così come progetti d’alternativa in Italia e all’estero, nel segno della sovranità alimentare e dell’autodeterminazione delle comunità locali.

Per maggiori informazioni contattare il numero 0743221300

 

Related Posts

Si è spento Virgilio Massani, con lui se ne va una Spoleto in bianco e nero che aveva saputo fermare nei suoi scatti. FOTOGALLERY
“Spoleto d’inverno” porta in città grandi nomi del cinema e della letteratura
Spoleto riscopre la sua anima longobarda

Lascia un commento