Spoleto Festival: “Si nota all’imbrunire” salvata da Silvio Orlando, tutto il resto è noia

(Lorenzo Ciotti) La prima cosa che mi è venuta in mente alla rappresentazione di “Si nota all’imbrunire” al Caio Melisso, dopo l’ingresso in scena di tutti i personaggi e le loro varie interazioni, è stata: “no, mi sembra tutto troppo meccanico, finto e forzato” Silvio Orlando a parte, straordinario attore per espressività facciale e corporale e interpretazione del capofamiglia stanco, cinico e depresso. Unica voce fuori dal coro di un cast settato, in grado di modulare il suo tono di voce, facendolo sembrare quasi reale, fuori dagli schemi teatrali. Ciò, in breve, che non è riuscito agli altri attori, figli e figlie e fratello del protagonista. Una sensazione sbagliata, che – tra una risata e uno sbadiglio – non è riuscita a toccare le corse della mia sensibilità. Una prosa, simpaticamente e profondamente banale, in cui si cerca di enfatizzare quei piccoli drammi e incomprensioni familiari, quei vuoti, quei malesseri, che in fondo tutti noi abbiamo attraversato. Ebbene, non sono riuscito ad identificarmi in nessuno dei personaggi dell’opera di Lucia Calamaro. Dei temi così profondi, a mio avviso, andavano trattati con la scelta di altri attori, più adatti al contesto. Che in generale mi è sembrato fuori luogo e scontato. Ho sentito alcuni miei colleghi estremamente entusiasti di quest’opera, io non ho avuto lo stesso entusiasmo. Chiudo semplicemente dicendo che non vale il prezzo del biglietto.

Nota a margine: ho trovato Si Nota all’Imbrunire un’opera più adatta alla stagione di prosa, piuttosto che al Festival. Non ho ravvisato nulla di innovativo o sperimentale, nonostante il grande successo di pubblico registrato quest’anno, ma dovuto, a mio modesto avviso, allo ‘zampino’ di Don Matteo.

Related Posts

Il sipario di Spoleto Festival cala su una Giovanna d’Arco da Oscar
“Old Friends” veste di poesia il Teatro romano
Spoleto Festival: premio ‘La Repubblica-Giovane Talento’ a Michele Riondino…l’invidioso

Lascia un commento